Contattaci

Lavorazioni del terreno
Quali sono e attrezzature da utilizzare

Saba Agriservice Gest S.r.l.

Il terreno è la base di ogni coltivazione e per questo è importante mantenerlo in buone condizioni e prepararlo adeguatamente prima di seminare o piantare.

Le lavorazioni del terreno sono le operazioni meccaniche che si effettuano sul suolo per modificarne la struttura, la fertilità, la porosità, il drenaggio e per tenere sotto controllo le infestanti. Esistono diverse tipologie di lavorazioni del terreno, a seconda della profondità, dell'intensità e degli obiettivi che si vogliono raggiungere. Vediamo quali sono le principali e quali attrezzature utilizzare.

lavorazione terreno


Classificazione delle lavorazioni del terreno

• Lavorazioni del terreno per la messa a coltura: dissodamento e scasso
Nel primo gruppo di lavorazioni troviamo interventi mirati a mettere a coltura un terreno mai coltivato o incolto da lungo tempo. Questo processo è essenziale per preparare il terreno a ospitare le colture e richiede l'utilizzo di strumenti come l'aratro e la vanga, che tagliano il suolo in parallelepipedi o fette, rovesciando il terreno e portando in superficie gli strati più profondi.

• Lavorazioni del terreno preparatorie principali: aratura, vangatura, fresatura, scarificatura
Queste lavorazioni precedono la semina o la piantagione della coltura, preparando il terreno in modo ottimale, contribuendo alla rottura o al raffinamento dello strato coltivato.
Le fasi preparatorie principali, fondamentali per creare un letto di semina adatto, coinvolgono strumenti come frese, erpici a dischi, aratri rotativi e vangatrici. Questi strumenti lavorano per disgregare il terreno, preparandolo per la semina o piantagione.

• Lavorazioni del terreno complementari: estirpatura, pareggiamento della superficie, erpicatura, fresatura, rullatura
Le lavorazioni complementari rappresentano un’ulteriore attività volta ad un’accurata preparazione del letto di semina. Strumenti come erpici dentati, rulli compressori, estirpatori e frese svolgono un ruolo chiave in queste fasi.

• Lavorazioni del terreno durante la coltivazione: erpicatura, scarificatura, sarchiatura e zappettatura, rincalzatura, rullatura e fresatura
Queste lavorazioni avvengono durante la coltivazione in atto e mirano a raggiungere obiettivi specifici per garantire il successo delle colture. Adesso entrano in gioco strumenti come sarchiatrici e assolcatori, che eseguono una lavorazione superficiale o sollevano il terreno ai lati di avanzamento, formando solchi e arginelli paralleli.)


Classificazione delle attrezzature

• Rovesciatori – aratro, vanga: tagliano il suolo in parallelepipedi o fette, portando terreno in superficie

• Discissori – scarificatori, estirpatori, erpici dentati: creano tagli nel profilo colturale, conferendo zollosità e sofficità

• Rimescolatori – vangatrici, frese, erpici a dischi, aratri rotativi, coltivatori rotativi: disgregano il terreno in zollette, promuovendo il rimescolamento dello strato lavorato

• Costipatori – rulli compressori: riducono la sofficità eccessiva

• Sarchiatori – sarchiatrici: eseguono una lavorazione superficiale con rimescolamento o meno del terreno

• Assolcatori: sollevano terreno ai lati di avanzamento, formando solchi e arginelli paralleli.

Niente dubbi siamo SEMPRE a tua disposizione!

Se hai qualsiasi dubbio, chiamaci telefonicamente o contattaci tramite whatsapp cliccando i bottoni

+39057862633 WhatsApp

oppure inviaci la tua richiesta compilando il modulo con i tuoi dati, ti risponderemo il prima possibile

Riempi il modulo ti risponderemo il prima possibile!

     


Formula di acquisizione del consenso dell'interessato
Informativa Privacy Modulo ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679
Informativa Privacy Newsletter ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679
L'interessato acquisite le informazioni dal Titolare, presta il consenso per le finalità sotto riportate.

I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.