Contattaci

Rotazione delle colture
Che cos’è e come si mette in pratica

Saba Agriservice Gest S.r.l.

La rotazione delle colture è una pratica agricola antica che risale a migliaia di anni fa. I primi agricoltori hanno scoperto che coltivare la stessa pianta nello stesso terreno per lunghi periodi poteva portare una diminuzione della fertilità del suolo e all'aumento delle malattie delle piante. La rotazione delle colture è stata sviluppata come una strategia per mantenere la salute del suolo e migliorare la produttività agricola.

A cosa serve nello specifico la rotazione delle colture?


La rotazione delle colture aiuta a prevenire l'esaurimento dei nutrienti specifici nel suolo, poiché diverse piante assorbono e restituiscono nutrienti diversi.

Coltivare continuamente la stessa pianta può favorire lo sviluppo di malattie specifiche del suolo e l'insorgenza di parassiti. La rotazione aiuta a interrompere questi cicli.

Diverse piante hanno diverse esigenze di radici e contribuiscono in modi diversi alla struttura del suolo, aiutando a prevenire la compattazione.

Analizziamo nel dettaglio le diverse tipologie di rotazione


Nella rotazione classica le colture vengono alternate in base alle loro esigenze nutrizionali e alle caratteristiche specifiche delle piante. Si tratta di un approccio flessibile che tiene conto dei requisiti specifici del suolo e delle piante coltivate. Una rotazione classica potrebbe coinvolgere la coltivazione di cereali come il grano seguita da legumi come i fagioli, poi radici come le carote e infine piante da copertura come il trifoglio.

La rotazione di copertura introduce piante da copertura o cover crops, che vengono seminate per migliorare la struttura del suolo, aggiungere materia organica e sopprimere infestazioni di erbe infestanti. Dopo la raccolta principale, potrebbero essere seminate piante da copertura come la veccia invernale o il trifoglio rosso per proteggere il suolo durante i periodi in cui normalmente non viene coltivato.

La rotazione per Gruppi di Famiglie Botaniche invece, evita di coltivare consecutivamente colture della stessa famiglia botanica. Questo aiuta a ridurre il rischio di accumulo di patogeni specifici che possono colpire una particolare famiglia di piante. Se si coltiva mais, che appartiene alla famiglia delle graminacee, in un determinato anno, si eviterebbero altre colture della stessa famiglia, come il grano, nell'anno successivo.

Queste tecniche possono essere adattate alle specifiche esigenze dell'agricoltore e del terreno, e spesso vengono combinate per massimizzare i benefici della rotazione delle colture.


Ad esempio, una rotazione classica potrebbe essere arricchita dall'uso di piante da copertura, migliorando ulteriormente la salute del suolo e la sostenibilità complessiva del sistema agricolo.
La rotazione delle colture può aumentare la resa complessiva, poiché diverse piante attingono a diversi nutrienti e possono migliorare la struttura del suolo. Ridurre la dipendenza da fertilizzanti e pesticidi chimici, promuovendo un'agricoltura più sostenibile.

La presenza costante di copertura vegetale contribuisce a ridurre l'erosione del suolo dovuta al vento e all'acqua. La rotazione può ridurre la presenza di erbacce specifiche che si sviluppano continuamente nelle colture monocromatiche.

La rotazione delle colture è una pratica agricola che ha dimostrato di essere cruciale per la sostenibilità a lungo termine delle coltivazioni. Aiuta a mantenere la salute del suolo, a prevenire malattie e parassiti, e a migliorare la resa complessiva, contribuendo a un'agricoltura più equilibrata ed efficiente.

Niente dubbi siamo SEMPRE a tua disposizione!

Se hai qualsiasi dubbio, chiamaci telefonicamente o contattaci tramite whatsapp cliccando i bottoni

+39057862633 WhatsApp

oppure inviaci la tua richiesta compilando il modulo con i tuoi dati, ti risponderemo il prima possibile

Riempi il modulo ti risponderemo il prima possibile!

     


Formula di acquisizione del consenso dell'interessato
Informativa Privacy Modulo ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679
Informativa Privacy Newsletter ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679
L'interessato acquisite le informazioni dal Titolare, presta il consenso per le finalità sotto riportate.

I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.